Con i prodotti anti-covid19 si sostiene Telefono Arancione

prodotti e servizi per la protezione da covid-19

Con i prodotti anti-covid19 si sostiene Telefono Arancione

30 Maggio 2020 news 0

Con la ripartenza delle attività economiche e la riapertura delle “frontiere” tra le regioni, si può dire che l’Italia si è rimessa in movimento. Ciò significa  che tutte le aziende di produzione e di servizio, gli esercizi pubblici, gli artigiani e i commercianti devono attrezzarsi per garantire il rispetto delle disposizioni sanitarie anti-covid, a cominciare  dal distanziamento interpersonale tra gli addetti e gli utenti per finire con le procedure di igiene e disinfezione di ambienti, arredi e attrezzature. Per mettere a disposizione di tutti gli imprenditori un “catalogo” completo di prodotti e servizi anti-coronavirus, è nata la piattaforma di distribuzione on line www.protezione-coronavirus.it, che mette in vetrina produzioni rigorosamente “made in Italy” al fine di sostenere le attività economiche locali. Il catalogo virtuale propone cinque categorie di beni e servizi:

  • protezioni individuali: mascherine facciali, visiere, guanti, divise, calzari, astucci-kit prevenzione;
  • igiene: gel e salviettine disinfettanti, detergenti per la sanificazione e disinfezione;
  • arredi: piantane ed espositori porta-dispenser, elementi divisori in plexiglas;
  • segnaletica: totem, roll up, poster, adesivi, strisce e calpestabili;
  • servizi: prelievi e analisi tamponi, disinfezioni ambientali, consulenze sicurezza in ambiente di lavoro.

Protezione Coronavirus è anche un’iniziativa di responsabilità e solidarietà sociale, denominata “Uniamo l’Utile all’Etico”: una parte dei ricavi generati dalle vendite on line sarà devoluta al Telefono Arancione, servizio nazionale di ascolto e aiuto promosso dall’Associazione san Giuseppe Imprenditore, a favore di imprenditori e lavoratori autonomi in grave difficoltà, anche a causa dell’emergenza Covid19. “Tutti possiamo contribuire al bene comune e a una ripresa in sicurezza del sistema Italia, unendo l’Utile all’Etico”, spiega Lorenzo Orsenigo, fondatore del Telefono Arancione.